I 16 Migliori Creatori di App per Creare la Tua Applicazione – E Senza Dover Programmare!

agosto 15, 2017 Published by 57 Comments

Creare una app
Seguiamo il
mercato dei creatori di siti web da ormai più di cinque anni e possiamo tranquillamente dire che creare da soli il proprio sito non è più un problema al giorno d’oggi.

Ma vale lo stesso per applicazioni per dispositivi portatili? È possibile creare un’app pur non avendo la minima idea di linguaggi di programmazione?

Giacché mia moglie stava prendendo in considerazione l’idea di creare un’app per il suo sito del museo, abbiamo colto l’occasione per provare alcuni dei migliori creatori di app sul mercato. Trovare chi offre questo tipo di servizio non è stato affatto difficile, ne abbiamo infatti scovati più di 30.

 

Creatori di App in 100 Secondi

 

Non tutte le App sono uguali

La maggior parte dei creatori di app che abbiamo testato offrono due tipi di app.

Un’ app HTML5 è una versione del tuo sito web adattata per dispositivi mobili. Ti servirà in aggiunta al tuo sito, esclusivamente per possessori di Smartphone e Tablet.

Ma ciò che ci interessa di più è un’App Nativa che gli utenti possono scaricare dall’App Store di Apple e Google Play (e forse – solo forse – dal Window Phone Store).

Un’app nativa permetterà anche di mandare quei piccoli ma utili messaggi push che difficilmente gli utenti finali sanno come disattivare.

Mentre potrai creare la tua app HTML5 per circa 10-20€ al mese, creare un’app nativa non sarà così a portata di portafoglio e dovrai sborsare circa 40€ al mese per aggiungerla ai negozi di Apple, Android o Windows Phone.

Ciò che abbiamo scoperto è un fervente mercato ai primi stadi di sviluppo; e in futuro ci aspettiamo ancora molto. Per ora, ecco i nostri creatori di app favoriti:

 

GoodBarber – Una Delizia per la Vista

good barber

Il creatore di app dal nome più interessante viene dall’isola francese della Corsica e ci ha colpito per i suoi bellissimi motivi. Crea le tue app native per iOS e Android con 32€ al mese, inclusa una buona web app che puoi usare come sito per il tuo business. Dai un’occhiata alla vasta galleria di app create con questo sistema.

 

Ci piace: questi template sono bellissimi ed il prezzo per la creazione di app native è davvero competitivo. Offre molta flessibilità.

Da migliorare: non ha un negozio online proprio ma puoi integrare Amazon, Etsy e Shopify.

GoodBarber Video

Provalo gratis: www.goodbarber.com

 

Swiftic (Como) – Il Coltellino Militare Svizzero dei Creatori di App

como

Questo creatore di app, fondato nel 2010 in Israele, sostiene di aver contribuito alla creazione di più di un milione di app in tutto il mondo, facendone uno dei pesci più grossi nel mare delle app.

Swiftic offre un’ampia gamma di moduli quali funzioni per tessere fedeltà, integrazioni per appuntamenti e agende, eventi, e-commerce, recensioni degli utenti.

La maggior parte degli esempi presenti nella loro galleria di app sono di ristoranti, gruppi musicali ed organizzatori di eventi.

Swiftic ha appena pubblicato la nuova struttura di prezzi che adesso presenta un solo prodotto ma con diverse possibilità di pagamento: mensile (57$), annuale (48$) e biennale (41$).

Tra le novità c’è anche un’audace Garanzia di successo entro 6 mesi, che assicura un rimborso di sei mesi se con la tua app non riesci a raggiungere i risultati di guadagno che ti sei prefissato.

Abbiamo trovato sette diversi template combinabili con 6 stili di navigazione. Colori, immagini di sfondo ed icone possono essere aggiunte al materiale artistico che hai già.

Sebbene siano piuttosto flessibili, i design dei template disponibili avrebbero bisogno di una rinfrescata. In giro esistono creatori di app con design molto più interessanti di questi.

 

Ci piace: l’editor è ben strutturato e facile da usare. La gamma di funzioni è una delle più vaste ed i design sono un altro punto forte. La “Garanzia di Successo” è piuttosto rassicurante.

Da migliorare: per essere una delle opzioni più care, i design potrebbero essere migliorati.

Provalo gratis: www.swiftic.com

 

ShoutEm – La Perla dei Creatori di App

shoutem

Fondato nel 2011, si tratta di un prodotto davvero raffinato. Include una gran varietà di opzioni interessanti. Una di queste è l’elenco di luoghi d’interesse, particolarmente utile per il nostro progetto-test, l’app per un museo.

Gli elementi per la monetizzazione, come l’integrazione con Shopify ed il supporto per la pubblicità, ti aiutano a recuperare quanto pagato a ShoutEm. Sebbene non si tratti di un provider caro, non è neanche il più economico: i prezzi partono da 19,90$ (Basic) al mese. Per poter pubblicare la tua app sugli store di Apple o Android, dovrai scegliere almeno il piano Advanced a 49$.

In particolare ci sembra non solo uno strumento divertente da usare ma anche altrettanto potente, ed i template sono davvero eccezionali.

N.B.: ShoutEm è disponibile solo in inglese.

 

Ci piace: i design, gli elementi per la localizzazione, facilità d’uso, scorrevolezza negli upload delle immagini.

Da migliorare: dovrebbero aggiungere un modulo proprio per il negozio online.

Provalo gratis: www.shoutem.com

 

app maker reviews

Vuoi ulteriori informazioni sui creatori di app?

Abbiamo un nuovo sito in cui recensiamo a fondo i principali creatori di app, includendo una classifica dettagliata (in inglese). Per disporre di tutte le risorse e informazioni utili per trovare il miglior strumento di creazione di app per il tuo progetto o business vai su AppToolTester.com!

 

AppYourself – Facile e divertente da usare

appyourself

Questo provider fondato nel 2011 permette ai propri clienti di sviluppare applicazioni per iOS, Android, Windows Phone e pure app HTML5. Vi sono tre livelli di prezzi, il piano Basic (9,90€), Premium (24,90€) e Professional (39,90€ al mese). Questi ultimi due piani richiedono anche il pagamento di una commissione per il setup. Puoi provare AppYourself gratuitamente per tutto il tempo necessario.

Ma per essere in grado di pubblicare la tua app in qualsiasi app store dovrai sottoscrivere almeno il piano Premium a 24,90€. In alternativa puoi pagare direttamente 199€ e AppYourself creerà la tua app al posto tuo.

Le funzioni includono una sezione per l’e-commerce, prenotazione di tavoli attraverso Open Table e Resmio, gallerie di foto e ovviamente il solito news feed. Disponibile in francese, tedesco e inglese.

 

Ci piace: più di ogni altra cosa, l’interfaccia è ben strutturata e molto facile da usare. Esiste un modulo per il negozio online e l’assistenza tecnica ci ha risposto prontamente quando abbiamo avuto bisogno di contattarla.

Da migliorare: AppYourself è un’azienda tedesca e alcuni menù non sono stati totalmente tradotti. Non è un grosso problema ma andrebbe risolto.

Provalo gratis: http://appyourself.net/

Ma dove sono allora tutte queste app? Secondo Statista, ci sono circa 2,8 milioni di app nei tre principali app store. Solo secondo Swiftic e AppMakr, un total di 3 milioni di app sarebbero state create da loro. Ciò vuol dire che un gran numero di app non arrivano mai ad essere pubblicate.

 

AppsBuilder – Design Italiano Intuitivo

AppsBuilderHome Homepage

Questo creatore di app italiano include un editor con funzione drag&drop ed ha finora contribuito alla creazione di ben 500000 app. Sfortunatamente questo prodotto non è (ancora) disponibile in italiano dal momento che punta ad un mercato anglofono.

Una volta superata la fase un po’ poco chiara della registrazione per la prova gratuita e per l’account gratuito, il pannello di controllo e l’editor sono sorprendentemente intuitivi. Anche aggiungere loghi ed altre immagini è estremamente semplice e sarà possibile ridimensionare immagini ed aggiungere effetti agevolmente dopo aver rilasciato l’immagine sulla pagina.

Esiste un’ampia varietà di moduli che possono essere aggiunti alle pagine, come quello per l’e-commerce, multimedia, mappe, calcolatori e strumenti fedeltà. Sono facili da aggiungere o eliminare a seconda delle tue necessità. Ci sono strumenti appositi per tutte le più popolari reti sociali, così come almeno cinque moduli per differenti siti web di ristoranti. Un po’ di tutto insomma.

AppsBuilder ha anche un’utile sezione dedicata a risorse quali articoli, eBook, modelli predefiniti e persino casi di studio, tutti disponibili gratuitamente. Un po’ difficile da trovare una volta effettuato l’accesso però, dal momento che non vi è un modo facile per lasciare il pannello di controllo a meno che non esci dal tuo account.

Esistono tre categorie di prezzi: Starter (49€), Regular (199€) e Scalable (249€). Per creare un’app nativa per iOS o Android dovrai optare per la Premium.

N.B.: AppsBuilder è disponibile solo in inglese.

 

Ci piace: editor facile da navigare, editor delle immagini intuitivo e che offre molte opzioni, buon supporto.

Da migliorare: esiste un account gratuito (e uno di prova) ma è difficile accedervi e dovrebbe essere multilingue.

Provalo gratis: www.apps-builder.com

 

Mobincube – App per Tutti

mobincube

Mobincube, una compagnia di origine spagnola, si promoziona quale creatore di app per tutti. Tutti possono, e dovrebbero essere in grado di, creare un’app e, grazie a questa, generare un profitto usando la piattaforma Admob.

Ma prima di poter far soldi però sarà necessario spenderne un po’. Non troppi comunque; Mobincube è davvero conveniente: offre un piano gratuito e il piano più economico senza pubblicità costa 9,99$. Sorprendentemente, tutti i piani permettono di pubblicare la tua app immediatamente su uno o tutti i principali app store.

Ciò che questo prodotto ha da offrire sembra piuttosto potente: ti permette di creare tipi complessi di pagine, per esempio usando un database SQLite per estrarre informazioni da un server esterno e puoi aggiungere moduli in HTML. Alcuni esempi: schermate per la registrazione dell’account, giochi html5 integrati, moduli avanzati, accesso a diverse sezioni dell’app a seconda di un certo input (orario, lingua, regione, tipo di dispositivo, ecc.) ed animazioni. Francamente non abbiamo un’idea precisa di come funziona ed in termini di usabilità c’è ancora margine di miglioramento. Tuttavia nessun altro creatore di app ti permetterà di avere gratis una vera e propria app. Anche i piani a pagamento sono a buon mercato.

È disponibile in diverse lingue, italiano compreso.

 

Ci piace: la varietà dei template ed i prezzi davvero competitivi. Alcune funzionalità sembrano piuttosto innovative.

Da migliorare: i template sono a volte un po’ limitativi e l’editor non sempre facile da usare.

Trovi il piano gratuito su: www.mobincube.com

 

MobAppCreator – Il Nuovo Arrivato

mobappcreator

Questa giovane compagnia nasce in Argentina e si specializza nella creazione di app native. Sostiene di avere quasi 43 milioni di visualizzazioni con un andamento in crescita ma, a parte questo, aleggia un po’ di mistero e sul sito non c’è una sezione “Chi siamo” o un Company Profile.

MobAppCreator non offre così tanti template come altri creatori ma l’editor in sé è molto più facile da usare se confrontato con Mobincube, con diversi moduli spiegati in maniera chiara e senza alcun gergo tecnico. È davvero utile avere un iPhone accanto che mostra una rappresentazione cliccabile della tua app che può essere aggiornata ogni volta che viene effettuata una modifica.

Abbiamo però individuato qualche problema nel design del layout (una volta cominciato a cambiare alcuni degli elementi dei moduli, e abbiamo dovuto ricominciare daccapo) ed altri problemi in generale con il design del pannello dell’editor.

I prezzi di MobAppCreator sono un po’ cari e non offrono le stesse opzioni a portata di portafoglio di Mobincube. Hai a disposizione 14 giorni di prova, con tutte le funzionalità, ma poi il piano più economico costa 32,50$ al mese. Non è molto diverso da altri creatori di app sul mercato, come potrai vedere più avanti, ma forse a questi prezzi ci saremmo aspettati una gamma più vasta di template.

N.B.: MobAppCreator non è disponibile in italiano.

 

Ci piace: l’editor è relativamente facile da usare, con un modulo per il negozio online disponibile per il mercato dell’America Latina.

Da migliorare: i design dei template sono un po’ pochi. Si potrebbe offrire una versione gratuita non limitata nel tempo ma con meno funzioni.

Provalo gratis: www.mobappcreator.com

 

Mobile Roadie – Il Creatore di App delle Grandi Aziende

mobileroadie

Mobile Roadie mette in bella mostra i suoi clienti più noti: Disney, TED.org e Universal.

Visti i prezzi, che vanno dai 125$ (CORE) ai pesanti 667$ al mese (PRO), questa azienda ha chiaramente puntato alle grandi compagnie. Ci sono particolarmente piaciuti i design che includono bellissimi e flessibili template.

Esistono un paio di funzionalità di tipo sociale come chat e bacheche che possono essere utili ad artisti e gruppi musicali. Ai musicisti piacerà la facilità con cui è possibile integrare il proprio riproduttore di musica.

Ci sono anche altre funzionalità particolarmente avanzate come il geo-targeting per i tuoi contenuti. A causa della vastità delle opzioni offerte da questo creatore di app, ti ci vorrà parecchio più tempo, rispetto ad altri prodotti, per capire come funziona.

N.B.: non disponibile in italiano.

 

Ci piace: i template sono davvero eleganti ed offrono una gran varietà di opzioni per personalizzare i design. In generale le funzionalità sono estremamente complesse.

Da migliorare: il prezzo ovviamente non è abbordabile se si ha un piccolo business. Ci è voluto un bel po’ per arrivare a capire come funziona l’editor; l’interfaccia potrebbe essere più intuitiva.

Provalo gratis: www.mobileroadie.com

 

AppMachine – Gran Potenziale

appmachine

Questo nome sembra avere un significato più profondo di quanto si possa pensare. AppMachine automatizza la maggior parte dei processi più noiosi: basterà inserire l’URL del tuo sito e AppMachine importerà tutto ciò che reputa necessario per creare la tua app. Importerà anche Twitter, Facebook, RSS e persino immagini, se lo desideri. Davvero unico e utile!

L’editor di questa compagnia olandese è visualmente notevole e allo stesso tempo non complicato. Ci piace l’idea dei mattoncini Lego. È uno dei migliori creatori di app che abbiamo testato e anche se non tutta l’interfaccia è intuitiva fin dall’inizio, troviamo che AppMachine abbia del potenziale per diventare uno dei pesci grossi in quest’ambito.

Al momento esistono due pacchetti: il Plus a 49$ ed il Pro a 69$ al mese.

N.B.: non disponibile in italiano.

 

Ci piace: l’editor potente ed una completa selezione di moduli.

Da migliorare: l’interfaccia potrebbe essere un po’ più logica e veloce.

 

Appy Pie – Una miriade di funzioni?

Home page appypie

Anche Appy Pie, con sede in India, sostiene di essere il creatore di siti più in crescita di qualunque altro. Sebbene sia difficile verificare tale affermazione, è evidente che Appy Pie stia diventando sempre più popolare in alcune parti del globo.

Offrendo un relativamente impareggiabile piano gratuito, questo strumento certamente attrae chi è alle prime armi. Sarà anche gratis, ma non ti darà che un sito per mobile. Non avrai app native per iOS ed Android se non passando ad un piano a pagamento, che si trova più o meno in linea con il prezzo di altri creatori di siti.

Il più grande punto forte di Appy Pie è rappresentato dalle sue funzioni uniche che mettono a disposizione veramente molto più di quanto non facciano altri creatori di siti. Per esempio, puoi aggiungere la funzione per acquisti in-app, connettere database, caricare e-book, e persino creare la tua app di incontri online! Tuttavia, molte di queste funzioni sono spesso delle integrazioni quindi è bene tenere presente che potrebbe essere necessario creare altri account per farle funzionare.

 

Ci piace: la varietà di funzioni di nicchia e le tante integrazioni, alquanto facili da usare.

Da migliorare: le loro icone mal disegnate ed i template, che spesso conferiscono alle app un aspetto amatoriale. Il supporto in italiano è disponibile, sebbene non tutte le pagine di aiuto del sito siano in italiano, per cui consigliamo usare la chat come prima opzione.

Provalo gratis: it.appypie.com

 

BIZNESSAPPS – Il Leader

biznessapps

Il video sul loro sito internet si apre con un’audace affermazione: un’app su 20 è stata creata con BusinessApps. Questa compagnia californiana dal 2010 ad oggi ha contribuito alla creazione di più di 300 mila applicazioni.

Se vuoi creare un’app nativa per iOS o Android, dovrai scegliere il pacchetto Mobile Apps a 59$ al mese. L’editor è strutturato in maniera chiara e globalmente ci ha fatto una buona impressione.

N.B.: disponibile solo in inglese.

 

Ci piace: offrono moltissime integrazioni esterne, inclusa una per lead-capture.

Da migliorare: potrebbe essere visualmente più gratificante; abbiamo avuto risultati più veloci con altri creatori di app.

Provalo gratis: www.biznessapps.com

 

AppMakr – I Bei Tempi della Creazione di App

appmakr

Questo creatore di app di Singapore mostra sul suo contatore quasi 2 milioni di app; notevole, non c’è che dire. Afferma anche di essere in grado di creare un’app “in soli 20 minuti”. Ecco i prezzi: oltre a un piano gratuito esistono due piani a pagamento, ma decisamente abbordabili, a 1$ e a 14$ al mese.

Tuttavia, la delusione è sopraggiunta subito dopo esserci registrati. L’aspetto grafico dell’editor lascia un po’ a desiderare: sembra che non sia stato ritoccato da almeno un paio d’anni. Ma per essere giusti, i moduli con cui costruire l’app sono più che sufficienti ed il design è flessibile. Solo che lavorare con questo creatore non così piacevole come con altri.

N.B.: non disponibile in italiano.

 

Ci piace: i prezzi abbordabili.

Da migliorare: il design e l’editor, questo prodotto andrebbe completamente ripensato.

Provalo gratis: www.appmakr.com

 

Altri Creatori di App che non abbiamo testato

IBuildApp

ibuildapp

Sebbene i template mostrati in questo sito non siano tra i più belli che abbiamo visto finora, IBuildApp è stato già usato più di un milione di volte. Le tariffe includono il piano Basic (9,99$ al mese), Business (39$) ed Enterprise/Agency (99$). Provalo gratis: http://ibuildapp.com

BuildFire

buildfire

Il sito è davvero ben studiato ma non rivela molto circa questa azienda. Eppure sembra che più di 30 mila business abbiano già usato questo software. Puoi scegliere tra il piano gratuito e quello Premium (49$ al mese). Provalo gratis: http://buildfire.com

Appery.io

appery

Se mastichi o ami il linguaggio tecnico, il “leader nel settore ed in rapida crescita tra i creatori basati su web di app per dispositivi mobili” potrebbe essere quello che fa per te. Si tratta di un’infrastruttura tecnica per app piuttosto che un creatore di app per l’utente finale. Provalo gratis: http://appery.io

Gamesalad

gamesalad

La creazione di videogame è la recente sfida dei programmatori. A soli 299$ all’anno questa compagnia texana ti fornirà un sistema a moduli per creare giochi per iOS e Android. Provalo gratis: http://gamesalad.com

Posso creare un’app e venderla?

Sì. Di fatto i creatori di app ti incoraggiano a vendere la tua app attraverso i loro programmi White Label o Reseller. In genere, questi fanno offerte speciali se crei più di 3 app con loro, e rimuovono persino la loro marca (nome, logo, ecc.). In questo modo sembra proprio che tu abbia sviluppato da solo l’intero creatore di siti in sé. Puoi addirittura dare ai tuoi clienti le credenziali per poter modificare l’app da sé.
Se vuoi saperne di più sui programmi reseller o su come intraprendere un’attività di reseller, qui puoi trovare un post completamente dedicato all’argomento (in inglese).

In conclusione

È vero, non c’è assolutamente alcun bisogno di saper programmare per creare un’app. Tuttavia, se davvero vuoi avere qualche chance di apparire in uno dei principali App Store, avrai bisogno almeno di sapere come editare immagini.

Componenti visivi di alta qualità sono un punto chiave per creare un’app che gli utenti avranno il piacere di usare. In più, avrai bisogno di sapere come proporre un’app di qualità: una copia esatta del tuo sito non vale, dovrai fornire specifiche funzionalità o contenuti.

Come già detto, pensiamo che vi sia ancora molto da aspettarsi in termini di funzionalità. Facci sapere cosa ne pensi!

Hai provato qualcuno di questi creatori di app? Cosa ne pensi? Quale ti è piaciuto di più?


 

Image credit: DigiClack – Fotolia

Steve

Scritto da Steve (3 posts)

Ciao! Mi chiamo Steve Lamattina e sono l’autore di questo articolo.

La tua opinione e quelle degli utenti: